Francesco Catalucci

Intraprende gli studi sotto la guida del M.° Nuccio D’Angelo e nel 2004 consegue il diploma di chitarra presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “P. Mascagni” di Livorno. Si iscrive al Triennio di Jazz tenuto dal M.° Mauro Grossi, ottenendo così nel 2009 la Laurea di I livello in Jazz con il massimo dei voti e la lode. Segue numerosi seminari e masterclass con L. Gagliardi, J. Lorenzo, M. Baladan, M. Colonna, F. Gambale, N. D’Angelo, A. Ponce, Tomaso Lama, L. Vander Borght, D. Mastrangelo, W. Mann. Nel 2006 partecipa ai Seminari Nazionali

di jazz “Arquato Jazz”. Svolge dal 1998 un’intensa attività didattica. Dal 2002 al 2005 lavora stabilmente con la compagnia teatrale “Bassifondi Teatro” di Livorno, per la quale realizza musiche originali. Nel 2007 intraprende con il percussionista etnico Matteo Scarpettini un percorso di ricerca musicale nello choro, primo genere autoctono brasiliano, che lo porta a studiare e specializzarsi nella chitarra classica a sette corde. Con questa formazione realizza nel 2009 collabora con la cantante Barbara Casini, con la quale, nell’ambito della manifestazione Effetto Venezia 2009 di Livorno, ha aperto il concerto della tournée Here and Now del grande cantante brasiliano Gilberto Gil. Dalla collaborazione con la cantante Elisa Mini, nel 2012 nasce Voz & Violao, un progetto musicale di musica brasiliana dedicato agli Afro-sambas, opera del chitarrista Baden Powell e del poeta Vinicius De Moraes, col quale si esibisce al Fara Music Jazz Festival di Fara in Sabina (RM); nello stesso anno con M. Scarpettini e B.Casini si esibisce al PercFest Jazz Fstival di Laigueglia (SV). Con il pianista M. Rainieri partecipa al Pozzuoli Jazz Festival negli anni 2011, 2012 e 2013, aprendo i concerti ad artisti come il fisarmonicista Antonello Salis, la cantante Roberta Gambarini ed il trombettista Roy Hargrove.

Nel 2013 inizia a suonare l’ukulele e avvia la collaborazione con l’ensemble Sinfonico Honolulu, riconosciuto come la prima orchestra italiana del piccolo strumento hawaiano. Registra delle parti nel disco Maledetto Colui che è Solo, a nome del cantante Mauro Ermanno Giovanardi & Sinfonico Honolulu, che vince la Targa Tenco 2013 come migliore album di canzoni non proprie. Suona in luoghi prestigiosi in tutto il territorio nazionale, come i teatri Obihall di Firenze, Carlo Gesualdo di Avellino, Auditorium Parco della Musica di Roma, il club BlueNote di Milano, la manifestazione CaterRaduno di Senigallia. Nel luglio 2014 partecipa con Elisa Mini al rinomato Festival Jazz Estate Fiesolana, condividendo il

cartellone con il grande chitarrista jazz Pat Metheny.