Antonio Pappadà

La passione per la chitarra lo porta ad esplorarne stili e linguaggi.

Si diploma al Conservatorio G. Briccialdi di Terni ed è inserito tra i migliori diplomati italiani dell'anno nella rivista “Sei Corde”.

Studia al “St. Louis Jazz Accademy” di Roma con Dario La Penna ed armonia e arrangiamento con Bruno Tommaso e Riccardo Biseo.

Si diploma al corso di improvvisazione jazz tenuto da Umberto Fiorentino alla “Jazz University” di Terni. Studia leggera e pop al “Centro Professione Musica” di Milano e al “Ciak Music” di Roma nella master class “Turnista Live e Studio” con Giorgio Cocilovo.

Dopo i primi concerti in Salento si trasferisce a Roma e qui collabora con molti musicisti con i quali suona negli anni generi diversi esibendosi in vari locali, teatri, manifestazioni e rassegne.

Registra un concerto per chitarra e piano con musiche di Beethoven, Weber, Diabelli e il contemporaneo J. Cortès il quale ne loda l'esecuzione. Esegue il programma in attività concertistica. I brani del cd sono andati più volte in onda su RADIO RAI.

Suona nella trasmissione “Dolce Italia” condotta da Toto Cotugno per la TV FRANCE 2 (ospiti: Pausini, Nek, Tiziano Ferro, Zucchero, etc.) e su varie emittenti televisive.  Musicista in scena al Globe Theatre in “Molto rumore per nulla” direzione artistica di Gigi Proietti.

Lavora ad un progetto di sperimentazione teatrale sulla musica etnica e popolare partecipando a varie rassegne musicali: “Med Fest” di Bucchieri, RAI International etc.

Si dedica alla composizione ed alla rivisitazione e arrangiamento di brani  classici, jazz, bossa, leggero, e all'esecuzione in concerto solo tra gli altri al “Ciampino Jazz festival” dove apre come solista il concerto di Franco Cerri quartet.

Cura la direzione musicale del progetto “Canto Libero”  dal quale nasce un libro e un dvd con il patrocinio della regione Umbria, ARCI Perugia e Ministero delle Politiche Sociali. Ne parlano giornali regionali e nazionali.

Da anni si dedica con passione all'insegnamento in molte scuole di Roma e tieni seminari e laboratori di musica d'insieme.